Cosa rende un filtro Muller un prodotto ad alte prestazioni e di qualità garantita:
  • Investimenti continui in R & D
  • Moderni macchinari di produzione
  • Sistema di controllo della qualità secondo i requisiti internazionali ISO:9001
  • Uno staff professionale e con grande esperienza
  • Partner omologati dai produttori di primo equipaggiamento (OE)
  • Una politica della qualità sensibile alla tutela ambientale secondo la norma ISO 14001
null

Filtri Carburante

I filtri carburante possono essere distinti in:
– Filtro Benzina a carburatore
– Filtro Benzina per motori ad iniezione
– Filtro Gasolio per motori ad iniezione

Funzioni

Il loro scopo è quello di prevenire la prematura usura e rottura dei componenti del sistema di alimentazione:

  • trattenendo ogni particella o impurità sospesa come polvere, ruggine, etc
  • eliminando l’acqua dovuta alla condensa nel serbatoio

Media Filtrante

Normalmente i filtri carburante sono prodotti con un media filtrante in cellulosa.
Seguendo fedelmente le indicazioni del costruttore del veicolo, Muller Filter utilizza differenti tipi di media filtrante per produrre i propri filtri.
Il valore del Pressure drop e la durata del filtro (intesa come capacità di trattenere le impurità) sono stabiliti nel rispetto delle specifiche tecniche del filtro originale.
Al fine di garantire i rigorosi requisiti di efficienza dei nuovi sistemi Common Rail, Muller Filter ha prodotto una nuova generazione di filtri carburante ad alta efficienza utilizzando un nuovo media filtrante.
Questo media filtrante è denominato “multi strato” ed è prodotto accoppiando allo strato di cellulosa uno o più strati di materiale sintetico denominato melt-blown.

Come Funziona

Tramite una pompa, il carburante presente nel serbatoio attraversa il filtro per poi arrivare al sistema di alimentazione (carburatore/sistema di iniezione). Il filtro carburante impedisce l’otturazione dei condotti e degli ugelli presenti nel sistema di alimentazione che è causa di strattonamenti e di malfunzionamento del motore.
Specifiche Tecniche
Minimo
Massimo
Grammatura (grs./m²);
80
320
Poro Massimo (µ)
18
60
Micron Rating 90% (µ)
2
20

FILTRO BENZINA A CARBURATORE

La pompa aspira la benzina dal serbatoio e la spinge nel filtro che è posto prima del carburatore.
Il filtro trattiene le impurità presenti nella benzina impedendo l’ otturazione degli ugelli presenti nel carburatore.
Normalmente il filtro per motori a carburatore è prodotto in materiale plastico e contiene al suo interno l’ elemento filtrante. Il filtro è provvisto di connettori per i tubi di ingresso e uscita carburante ; spesso viene prodotto in plastica trasparente così che sia possibile verificarne lo stato di pulizia.
Il rating di filtrazione è di circa 20 micron

FILTRO BENZINA A INIEZIONE

La pompa, normalmente montata nel serbatoio, spinge la benzina nel filtro che è posizionato a monte del sistema di iniezione. Il filtro trattiene le impurità presenti nella benzina impedendo l’ otturazione dei componenti presenti nel sistema di iniezione.
Normalmente il filtro per motori a carburatore è prodotto in materiale metallico e contiene al suo interno l’ elemento filtrante. Il filtro è provvisto di connettori per i tubi di ingresso e uscita carburante.
I componenti del sistema a iniezione sono più sensibili rispetto al sistema a carburatore. Per questo è indispensabile che l’elemento filtrante abbia un efficienza superiore. Il rating di filtrazione richiesto è di circa 5-7 micron.

FILTRO GASOLIO A INIEZIONE

La pompa spinge il gasolio nel filtro che è posizionato a monte del sistema di iniezione.
Il filtro trattiene le impurità presenti nel gasolio impedendo l’ otturazione dell’ impianto a valle.
I componenti del sistema ad iniezione Common Rail sono molto delicati e lavorano ad alte pressioni (fino a 2500 bar).
È quindi richiesto che l’elemento filtrante sia in grado di trattenere anche le più piccole particelle di impurità. E’ di fondamentale importanza anche la capacità del filtro nel separare l’acqua presente nel gasolio.
L’acqua può essere agevolmente espulsa tramite l’ apposito dispositivo di spurgo perché, avendo un peso specifico maggiore rispetto al gasolio, si deposita sul fondo della vasca del filtro. In alcuni casi il dispositivo di spurgo stesso alloggia un sensore capace di rilevare la presenza di acqua e sul cruscotto l’ accensione di un’apposita spia evidenzierà la necessità di effettuare lo spurgo.
Durante le fasi di sostituzione del filtro gasolio dell’ aria entra nell’ impianto creando la necessità di uno spurgo. Per facilitare l’ uscita dell’ aria durante l’ operazione di spurgo, il filtro viene solitamente installato nel punto più alto del circuito.

I sistemi di iniezione Diesel Common Rail di ultima generazione, lavorando a valori di pressione fino a 2500 bar, necessitano performance di filtrazione superiori rispetto ai tradizionali sistemi di alimentazione.
Al fine di rispettare i requisiti prestazionali di questi impianti, Muller Filter ha sviluppato e prodotto una nuova generazione di filtri gasolio ad alta efficienza filtrante prodotti usando un media filtrante “multi strato”.
Per produrre questo particolare tipo di media filtrante, viene utilizzato un processo che prevede l’ accoppiamento di uno strato di cellulosa ad uno o più strati di materiale sintetico denominato melt-blown.
Le principali caratteristiche di un elemento filtrante prodotto con media filtrante “multi strato” sono un elevata efficienza nel trattenere le particelle di sporco e soprattutto l’ elevata capacità di separazione dell’acqua.
l rating di filtrazione puo’ variare dagli 8 ai 2 micron a seconda delle esigenze di applicazione.

null

Filtri Olio

I filtri olio possono essere distinti in:
Spin-on Filter (Filtro olio avvitabile): in questo sistema di filtrazione al momento della sostituzione, viene rimosso il filtro completo;
Metal Free Filter (Filtro a cartuccia): in questo sistema di filtrazione al momento della sostituzione, viene rimossa unicamente la cartuccia, che è alloggiata nell’ apposito vano.

Funzioni

La loro funzione è quella di impedire la prematura usura e/o rottura dei componenti del motore.
Le caratteristiche principali di un filtro olio sono:

  • trattenere le particelle e le impurità presenti nell’olio (polvere, residui metallici, depositi di carbonio, particelle di fuliggine, ecc). 
  • trattenere i residui della combustione presenti nella coppa dell’olio.
  • raffreddare i componenti meccanici dal calore sviluppato dal motore
  • sigillare le fasce elastiche tra cilindro e pistone, ecc

Media Filtrante

Il 100% dei filtri olio sono prodotti utilizzando media filtrante in cellulosa. Seguendo fedelmente le specifiche dei costruttori, Muller Filter utilizza differenti tipologie di media filtrante per la produzione dei suoi filtri olio.
Il valore del Pressure drop e la durata del filtro (intesa come capacità nel trattenere le impurità) sono stabiliti nel rispetto delle specifiche tecniche del filtro originale.

Come Funziona

Tramite una pompa, l’ olio presente nel carter attraversa il filtro per poi raggiungere tutti i componenti del motore che necessitano lubrificazione.
Ci sono differenti tipi di filtri olio:

  • Filtri Full-flow
  • Filtri By-pass
  • Filtri Full-flow / By-pass (filtri combinati)

Le specifiche tecniche più rilevanti del media filtrante:

Specifiche Tecniche
Minimo
Massimo
Grammatura (grs./m²);
80
320
Poro Massimo (µ)
18
60
Micron Rating 90% (µ)
2
20

FULL-FLOW FILTERS

Tutto l’olio, aspirato dalla pompa, passa attraverso il filtro prima di raggiungere gli organi meccanici che necessitano lubrificazione.
La pompa olio incorpora una valvola denominata overpressure-valve che ha la funzione di limitare la pressione dell’olio ad un valore che, a seconda degli impianti, varia dai 3 a 5 kg/cm2. Valori di pressione d’ olio superiori a questi limiti, provocherebbero delle perdite attorno alla guarnizione del filtro.

BY-PASS ASPIRATED/ COMBINATION FILTERS

Quando il filtro è intasato, si crea una differenza di pressione elevata tra la parte pulita e la parte sporca dell’elemento filtrante, che quindi si tappa.
Per garantire che l’ olio possa comunque lubrificare le parti del motore, viene montata sull’ elemento filtrante una valvola by-pass che si apre, a seconda delle applicazioni, a ad una pressione che varia dai 0.5 ai 3 Bar.
Il filtro puo’ essere equipaggiato anche di una guarnizione anti-drenaggio posta a monte dell’ elemento filtrante.
Questa valvola, a motore spento, impedisce lo svuotamento del filtro dall’ olio che tornerebbe nel carter.
Per alcuni filtri alloggiati in posizione non favorevole, è prevista una valvola addizionale denominata anti-sifone posta a valle dell’ elemento filtrante. Anche questa valvola, a motore spento, impedisce lo svuotamento del filtro dall’ olio.
null

Filtri Aria

I filtri aria possono esser distinti in:
Filtri aria a pannello
Filtri aria circolari
Filtri aria cilindrici
Nell’ impianto di filtrazione dell’aria di norma occorre sostituire unicamente l’elemento filtrante, che si trova all’interno di un contenitore fissato sul motore o sulla scocca.

Funzioni

Un filtro aria ha la funzione di purificare l’aria e di consentirne un flusso adeguato. Il mix tra aria e carburante è una qualità determinante per una corretta combustione.
Il filtro aria ha anche lo scopo di proteggere il motore dall’aggressione degli agenti inquinanti esterni, consentendo di prevenire l’ usura e la rottura dei suoi componenti.

Media Filtrante

Solitamente i filtri aria sono prodotti con media filtrante in cellulosa.
Seguendo fedelmente le specifiche dei costruttori del veicolo, Muller Filter utilizza diversi tipi di media filtrante per produrre i suoi filtri aria.
Al fine di garantire i severi requisiti prestazionali di cui necessitano i nuovi sistemi di iniezione, Muller Filter produce una nuova generazione di filtri aria ad alta efficienza filtrante.
Questo media filtrante è denominato “multi strato” ed è prodotto accoppiando allo strato di cellulosa uno o più strati di materiale sintetico denominato melt-blown.
Le principali caratteristiche di un elemento filtrante prodotto con media filtrante “multi strato” sono:

  • elevata efficienza nel trattenere le particelle di sporco
  • massima capacità di separazione dell’acqua 

Il rating di filtrazione è tra i 10 e i 30 micron.

Come Funziona

L’elemento filtrante è inserito in un alloggiamento di plastica situato sotto il cofano.
Il motore aspira l’aria attraverso l’elemento filtrante situato tra il carburatore/iniettore e il sistema di aspirazione dell’aria. A seconda della sua capacità cubica, un motore può consumare tra 200 e 500 m3 di aria per ora.
Normalmente il filtro aria è prodotto con un media filtrante in cellulosa circondato per tutto il suo perimetro da una guarnizione in poliuretano. Tuttavia esistono altre tipologie di media filtrante, nel rispetto delle specifiche di efficienza richieste.
L’alloggiamento in plastica del filtro aria, protegge l’elemento filtrante dal contatto con l’acqua; lo stesso contiene frequentemente un sensore che rileva la temperatura dell’aria e ottimizza la combustione.

Le specifiche tecniche più rilevanti del media filtrante:

Specifiche Tecniche
Minimo
Massimo
Grammatura (grs./m²);
100
195
Poro Massimo (µ)
50
110
Micron Rating 90% (µ)
15
45
null

Filtri Abitacolo

I filtri abitacolo possono essere distinti in:
– Filtri abitacolo particellari
– Filtri abitacolo a carboni attivi
Normalmente occorre sostituire soltanto l’elemento del filtro abitacolo, che è alloggiato all’interno di un contenitore fissato sul motore o sulla scocca.

Funzioni

La funzione del filtro abitacolo è quella di assicurare la massima protezione all’interno dell’abitacolo da agenti esterni quali: inquinamento, polveri, fuliggine, batteri, funghi, etc..
I filtri abitacolo a carboni attivi forniscono una difesa addizionale contro i cattivi odori, i fumi nocivi di scarico, il benzene, l’ozono, etc.

Media Filtrante

I filtri abitacolo particellari sono prodotti con media filtrante sintetico chiamato NONWOVEN (senza cellulosa). Questo media filtrante durante la sua produzione, subisce un processo elettrostatico tramite alta tensione. E’ proprio questo processo che conferisce al NONWOVEN la capacità di trattenere le microparticelle nocive all’organismo umano.
Il filtro abitacolo ai carboni attivi è prodotto con un particolare media filtrante in cui i carboni attivi sono inseriti tra due strati di materiale sintetico.
Il media filtrante dei filtri abitacolo garantisce un tasso di ritenzione del 100% delle particelle superiori ai 3 micron e non meno del 90% delle particelle tra 0,5 e 2 micron.
Il rating della filtrazione è tra i 0,5 e 3 micron.

Come Funziona

L’aria aspirata dal sistema di condizionamento passa attraverso il filtro abitacolo prima di arrivare all’interno dell’abitacolo. Normalmente, l’elemento filtrante è prodotto con media filtrante sintetico, circondato da un bordo rigido rivestito, in alcuni casi, da una guarnizione in spugna.
Il filtro abitacolo a carboni attivi, contenendo gli stessi in uno strato addizionale,si differenzia per l’ alta capacità nel trattenere i cattivi odori, i fumi nocivi di scarico, il benzene, l’ozono, etc.